Categorie
Diario di bordo

Progettando il futuro, dalla teoria alla pratica

Ed anche l’ultimo appuntamento è terminato.

Sergio Coppola ci ha mostrato alcuni elementi salienti di Project Management utilizzati nelle imprese per l’esecuzione di progetti, calandoli sul terzo settore, mentre Roberto Rossetto ci ha condiviso il modello di project planning che ha semplificato la sua vita da organizzatore di progetti per i giovani. Le slides sono raggiungibili a questo link.

Ma oltre a questo, nel settimo ed ultimo incontro abbiamo deciso insieme cosa fare del “patrimonio” di esperienze e connessioni raccolto insieme durante il nostro percorso, e si è anche discusso sul coordinamento e la potestà sull’iniziativa. Come annunciato, lasciando anche “fisicamente” l’incontro prima della fine dello stesso, ho comunicato che non intendo né posso continuare a coordinare questo percorso. La conclusione in plenaria è stata che è in formazione un Gruppo di Coordinamento, lanciato da Sergio e Roberto con APG – Agenzia di Promozione dei Giovani. Le modalità con cui si formeranno calendari, resoconti, individueranno responsabili e la gestione generale, è ancora aperta al contributo di chi vuole. Per entrare a far parte del Coordinamento o per contribuire in altri ruoli al futuro di Attiviamoci – Let’s get Active è stato lanciato il modulo di valutazione che ho inviato nella mail di resoconto, per coloro a cui va di avere voce in capitolo.

Questo resta l’ultimo aggiornamento direttamente coordinato da me, visto che i prossimi proverranno direttamente dalla casella mail di APG, inviate da Sergio, Roberto e chiunque altro vorrà unirsi a questa avventura.

Di mio per concludere il percorso ho invitato a compilare questo modulo di valutazione e di proposta per i prossimi sviluppi del percorso. All’interno di questo stesso modulo è possibile trovare una sezione in cui manifestare l’interesse a rivestire un ruolo nella struttura futura di Attiviamoci.

Altri aggiornamenti: resta confermato l’incontro promosso da Mariateresa Ariniello sul manuale “Constellation” riguardante il razzismo invisibile. Si svolgerà Giovedì 18, ma i dettagli arriveranno on le prossime email; intanto ci sarà il tempo di organizzarsi ed incontrarsi coerentemente, usando questa settimana di pausa per costituire ed avviare i lavori del Gruppo di Coordinamento.

Altro aspetto, per dare a ciò che abbiamo compiuto in questo percorso una sua ordinata organizzazione, chiederò a chi ha contribuito ai singoli incontri di predisporre un testo che potremo raccogliere come “atti” di questo esperimento partecipativo. Poiché si baserà anche sulle registrazioni degli incontri, con l’ultima email ho chiesto di dimostrarmi l’interesse a far parte del gruppo di redazione di questa “raccolta” che potrà facilmente diventare una pubblicazione. Basterà dare una mano nella raccolta dei testi relativi a quanto affrontato direttamente durante le registrazioni; quindi una semplice sbobinatura o poco più.

La jamboard è sempre aperta, a maggior ragione per chi non lo hai fatto ancora; il link per le iscrizioni è ancora lo stesso, ed è possibile diffonderlo pure a maggior ragione per poter definire di più e meglio quello che ne sarà del nostro percorso.

Anche se il nostro percorso si è concluso, ho ricordato che è possibile ancora contribuire ai suoi sviluppi nel modo più aperto e cooperativo possibile, in particolare compilando in modulo di valutazione.

Ho concluso ricordando il link al modulo di iscrizione a tutta l’iniziativa, anche se abbiamo concluso questo percorso è un modo con cui dargli una qualche continuità; quindi è ancora possibile condividerlo tra le reti personali ed organizzative così da continuare questa strada nelle modalità che vorrà, che vorremo dargli: https://form.jotform.com/203064730939053

Link al modulo: http://bit.ly/3aKoasS

Categorie
Diario di bordo

Dalla teoria alla pratica, con l’Educazione Non-Formale

In questo sesto incontro con una dinamica interattiva Roberto Rossetto ha fatto ci ha fatto riflettere sulla definizione di Educazione Non-Formale e dei suoi aspetti correlati nell’ambito europeo, con i dati raccolti in questa cartella, mentre Fabrizio Gallo ci ha raccontato di “Learn well” e di “New wellness education” non prima di averne incardinato il modello all’interno di definizioni pedagogiche esatte. Come per tutti gli altri argomenti naturalmente lo abbiamo affrontato nel contesto delle Politiche Giovanili e dell’Educazione ai Diritti Umani. Le slides che ha proiettato sono disponibili qui.

Oltre a questi contenuti aggiungo i link a una pubblicazione un po’ datata ma interessante del Dipartimento Gioventù del CoE dal titolo “Using E-learning in Intercultural Non-formal Education Activities – mapping study for identifying quality criteria” ed un esempio di attività di formazione NFE realizzata a metà strada tra l’online e l’offline: “The Powder of non-formal education“, un corso online ma ai cui partecipanti viene fornito un pack spedito a casa di materiali e di “tools”. Sono stato selezionato tra i partecipanti e posso fornire aggiornamenti sullo stato dell’arte a chiunque lo voglia.

In relazione al rapporto tra online ed offline giustamente Eliana Ciappina mi ha chiesto il link del manuale speditomi da Emergency di cui parlai all’incontro precedente dal titolo “Storie Vicine per guardare lontano” e pur essendo esaurite le copie disponibili per la spedizione gratuita, sul sito storievicine.it è riportato che tutti i materiali sono ora disponibili online, in formato digitale e basta registrarsi per scaricarli gratuitamente.

Resta da affrontare solo l’ultimo incontro in calendario:

  • 4 Febbraio 2021: Project Management.

Proprio in relazione ad esso abbiamo già fissato un incontro di preparazione per Martedì 2 Febbraio alle ore 19 che terremo online.

Sarà l’occasione per preparare i contenuti dell’ultimo incontro ed una “exit strategy” specifica per chiudere il nostro ciclo e facilitare tutte le iniziative già immaginate e che adesso dovranno solo essere realizzate.

Inoltre:

  • Mariateresa Ariniello e Federica Tramontano ci hanno parlato del manuale “Constellations” del progetto STAR sul razzismo invisibile, che in Italia è curato da REDU; hanno proposto un incontro da farsi il giovedì successivo alla fine degli incontri (quindi Giovedì 11 Febbraio) per parlare di possibili iniziative da svolgersi di diffusione territoriale anche grazie a un piccolo budget disponibile per svolgere attività educative correlate. Ne potremo parlare sempre al meeting di Giovedì 4 per organizzarlo al meglio.
  • L’organizzazione APG (Agenzia per la Promozione dei Giovani) si è comunque già fatta avanti per poter supportare questo manuale ed implementarne attività a livello locale su diversi territori in Italia. Anzi, tra quelle partecipanti al nostro percorso quella presieduta da Roberto Rossetto resta ad ora l’organizzazione più propositiva per poter incarnare in qualche modo le iniziative e le possibilità che “Attiviamoci – Let’s get active” sta configurando. Ne potremo comunque parlare in conclusione di incontro proprio Giovedì prossimo, perché sia questo aspetto sia l’iniziativa della P2PA di APG si inseriscono con molta coerenza sul tema del Project Management. Vedremo!

Anche se stiamo aprendo l’appuntamento conclusivo del nostro percorso ho ricordato che è possibile contribuire alla presentazione dei contenuti nel modo più’ aperto e cooperativo possibile; che è possibile farsi avanti per delle idee o per apportare un contributo.

In conclusione ho ricordato il link alla jamboard ed al form di iscrizione a tutta l’iniziativa, anche se stiamo concludendo questo percorso potremo decidere insieme le modalità con cui dargli una qualche continuità. Il prossimo sarà l’ultimo incontro, e non vedo l’ora di compiere tutto questo percorso nel migliore dei modi.

Categorie
Diario di bordo

Attiviamoci, parlando di MIL

Stavolta ha preso le redini sul tema Veronica Vismara, che ha tenuto una presentazione su Alfabetizzazione mediatica – Media, informazione e pensiero critico, in cui abbiamo visto come la media literacy è stata nel tempo associata ad informazione e perchè questi due aspetti influenzano così tanto le nostre vite, personalmente e professionalmente. La sessione è stata interattiva e i risultati coinvolgenti e partecipati. Le slides sono reperibili a questo link: http://bit.ly/39ntOBG

Nel dettaglio Veronica ci ha lasciato anche una serie di “dispense” per approfondimenti sul tema:
Valutazione delle competenze digitali: The Digital Competence Wheel (digital-competence.eu)
TheirTube: TheirTube
BadNews (attività digitale): Bad News (getbadnews.com)
GoViralGame: https://www.goviralgame.com/en/
A Week with Wanda: A Week With Wanda 😬😂 A new AI game – the dark side of artifical intelligence… hilarious or horrifying?!

Altri aggiornamenti:
Continuano gli incontri di approfondimento sia su aspetti di possibili progettualità correlate; tra l’altro è in preparazione il nuovo articolo sulla rubrica del Global CREMIT, la stessa di questo articolo già condiviso, e di questo nostro percorso ho tenuto un workshop nel corso del 10° Consultative Meeting del Trainers Pool del Consiglio d’Europa – Dipartimento gioventu’. Inoltre:

Il nostro Sillian ci ha comunicato una iniziativa e ne approfitto per riportarne gli estremi:

La ricerca che stiamo svolgendo fa parte del progetto Erasmus+ KA205 Open to change e ha come obiettivo quello di aumentare la cittadinanza attiva e la partecipazione dei giovani alla vita comunitaria.
Il progetto, coinvolge organizzazioni dall´Italia, dalla Romania, Lituania e Turchia.  
L’indagine mira a offrire una visione approfondita degli approcci e delle politiche nella partecipazione dei giovani ai sistemi formali che informali, raccogliendo dati rilevanti sugli approcci alla partecipazione dei giovani, le barriere alla partecipazione dei giovani, i benefici, nonché le pratiche, le forme e gli strumenti di partecipazione dei giovani.
In soli 5 minuti avrete modo di sostenerci compilando il sondaggio:
 – per i giovani fino ai 30 anni: https://forms.gle/4vnGNbTyJs7KZgqu9  
–  per le organizzazioni, scuole, comuni ist: https://forms.gle/snTHceBssT4bRRVRA  
Vi saremo anche super grati se poteste farlo girare ai vostri amici e conoscenti! Piú dati avremo, meglio sará!
Grazie a tutti e per continuare a seguire gli sviluppi del progetto e saperne di piú:
https://www.orielassociation.com/versione-in-italiano/ka2/open-to-change-ka205/

Infine, ecco le sintesi e gli inviti a prendere parte a due diverse iniziative proposte da Roberto negli ultimi incontri:

Spicchi di Attivismo Giovanile
📙 APG ha lanciato  la rubrica “Spicchi di attivismo giovanile”, uno spazio nel quale gli operatori che realizzano progetti per i giovani possono condividere le proprie esperienze e buone pratiche. E’ una serie di brevi articoli su iniziative di successo nel campo giovanile, al momento pubblicate attraverso i Social Media, che verranno raccolte prossimamente in un apposito blog.
🙌 È un modo per ispirare altri giovani nelle loro attività, per aumentare la visibilità delle proprie migliori iniziative ed anche per dare un riconoscimento agli operatori che ogni giorno lavorano duramente per costruire un impatto!
📬 Per pubblicare un progetto/attività/iniziativa nella rubrica, compila questo breve modulo:
https://bit.ly/SpicchidiAttivismoGiovanile

Peer to Peer Academy
P2PA è un progetto di formazione e tutoraggio pensato e implementato dall’organizzazione APG – Agenzia per la Promozione dei Giovani.
📣 P2PA consente a giovani volontari competenti in specifici ambiti di svolgere il ruolo di Mentor, progettando e portando a termine un percorso di formazione e accompagnamento in cui trasmettono ad altri le proprie competenze. I Mentee sono invece giovani che desiderano acquisire conoscenze e abilità nelle aree di competenza dei Mentor disponibili, ed in cambio della partecipazione gratuita al percorso si impegnano a dedicare un certo numero di ore di volontariato ad uno o più progetti di APG, mettendo in pratica le competenze acquisite.

ℹ️ Tutti i dettagli e le modalità per entrare a far parte di P2PA al seguente link: http://bit.ly/P2PASinossi

In particolare, il primo percorso di mentoring realizzato nell’ambito di P2PA verterà sulla realizzazione di siti web in WordPress e ne sarò responsabile io stesso.
Ho invitato quindi soprattutto coloro che posseggano competenze in questo ambito a candidarsi come Mentor – svilupperemo insieme un percorso di apprendimento per i nostri Mentee utilizzando la potenza di fuoco dell’educazione non-formale!

Ho infine ricordato che stiamo ad ora preparando i contenuti sull’incontro del prossimo Giovedì su Non-Formal Education e che è possibile contribuire alla presentazione dei contenuti nel modo più aperto e cooperativo possibile.

Ho concluso ricordando il link al form di iscrizione a tutta l’iniziativa, chiedendo ancora una volta di condividere tra le reti dei partecipanti così da poter rendere questo percorso più nutrito e meglio ancora rappresentato, soprattutto in vista della sua conclusione: https://form.jotform.com/203064730939053

Categorie
Diario di bordo

Non esistono Politiche senza Informazione

Anche il quarto incontro è andato, quindi abbiamo oramai superato la metà degli incontri previsti. Cosa abbiamo fatto stavolta?

Dopo una mia introduzione al tema nel novero delle Politiche Giovanili e dell’Educazione ai Diritti Umani in ambito europeo e soprattutto della cornice CoE-UE, di cui alla consueta presentazione che ho proiettato e che è possibile reperire qui ci sono stati gli interventi due ospiti coerenti al tema. Ramon Magi ci ha parlato del Network Eurodesk e del suo lavoro in Italia così come su Eryica e le iniziative esistenti in Italia su questo tema, proiettando queste slides, mentre Francesco Chiappini ci ha parlato de “Lo Spiegone” come iniziativa giovanile dedicata al mondo dell’informazione ed a sue peculiarità e caratteristiche, con un intervento che ha rispecchiato i temi e il taglio dell’editoriale a questo link.
Ne è uscito un confronto interessante che ha senz’altro animato il nostro percorso. Un ottimo “giro di boa” prima del rush finale, che si prospetta molto intenso!

Restano da affrontare:

  • 21 Gennaio 2021: Media Literacy;
  • 28 Gennaio 2021: Non-Formal Education;
  • 4 Febbraio 2021: Project Management.

Intanto, e proprio in relazione a questi, si continuano a tenere incontri di approfondimento su attività “spin off” cioè sia aspetti di possibili progettualità correlate e di azioni di advocacy collegate, e già annunciate;

Stiamo ad ora preparando i contenuti sull’incontro del prossimo Giovedì su Media Literacy che sarà naturalmente collegata al tema dell’Informazione e anche questa volta ci stiamo arrivando in maniera partecipata, predisponendone i contenuti nel modo piu’ aperto e cooperativo possibile.

Categorie
Diario di bordo

Terzo incontro… Partecipato

Questo 2021 comincia nel nostro percorso all’insegna della PARTECIPAZIONE, con questa definizione tradotta dall’ambito internazionale a quello locale praticamente già nel modo con cui queste slides sono state realizzate in maniera partecipata da ogni relatore:

  • Veronica Vismara su la rete DYPALL,
  • Gianluca Rossino per la rete nazionale “Europiamo?” e le Consulte dei Giovani in Piemonte,
  • Roberto Rossetto per APG (Agenzia di promozione dei giovani) e Forum Dei Giovani – Campania,
  • Simone Digrandi su “Ricostruire” la partecipazione locale e regionale: il caso di Ragusa e della consulta regionale siciliana,
  • Sergio Coppola con un Focus su un esempio locale di partecipazione: Il Forum comunale dei Giovani di Castellammare di Stabia.

Quindi, è stata PARTECIPAZIONE teorica e pratica.

Abbiamo inteso il tema sempre all’interno delle Politiche Giovanili e dell’Educazione ai Diritti Umani come cornici generali di tutto il nostro discorso, che oltre questa presentazione molto densa ha visto anche una serie di incontri paralleli, ed incentrati su due direttrici particolari, che a loro modo stanno anche plasmando il nostro modus operandi:

  1. Incontri di approfondimento su “spin off” cioè sia aspetti di possibili progettualità correlate e di azioni di advocacy correlate, e già annunciate (sono stati create delle nuove pagine sulla jamboard ed è ancora possibile e auspicabile inserire i propri dati o le proprie proposte in ogni parte della stessa);
  2. Preparazione all’incontro online, del Giovedì.

Proprio in relazione all’incontro di Giovedì prossimo su INFORMAZIONE è possibile contribuire alla presentazione dei contenuti nel modo piu’ aperto e cooperativo possibile.

Ho invitato tutte le persone iscritte di farsi avanti per quanto possano ritenere utile, congeniale, opportuno. Ogni proposta sarà bene accetta, se siamo qui è per parlarne e capire insieme il da farsi. A maggior ragione in prospettiva del prossimo incontro, il cui tema sarà davvero gagliardo.

Proprio a proposito di ciò ho ricordato i prossimi incontri, con date orientative ed orientativamente sempre alle 18:00 per la durata di un’ora e mezza circa:

  • 14 Gennaio 2021: Informazione;
  • 21 Gennaio 2021: Media Literacy;
  • 28 Gennaio 2021: Non-Formal Education;
  • 4 Febbraio 2021: Project Management.

Il link al form di iscrizione a tutta l’iniziativa è ancora aperto ed è ancora possibile condividerlo tra le diverse reti così da poter rendere questo percorso più nutrito e meglio ancora rappresentato: https://form.jotform.com/203064730939053

E adesso rotta verso i prossimi step! 🙂

Categorie
Diario di bordo

EDU? Come Educazione (ai Diritti Umani)

E anche il secondo incontro è andato.

Ho proceduto in ordine inverso rispetto al primo appuntamento, ribaltando l’ordine delle diverse parti e posso dire che anche la fruibilità e la concisione dei contenuti ne ha guadagnato. Questa volta l’inizio ha visto un confronto sui risultati raccolti dalla jamboard che riguardavano la suddivisione in gruppi di lavoro, e già una proposta ha riguardato lo strutturarci su di una piattaforma diversa da Meet, e di ipotizzare l’utilizzo ad esempio di Discord. Vedremo!

Proprio sulla Jamboard del percorso c’è ora un nuovo foglio, una “bacheca dei contatti” nella pagina 4 in cui è possibile inserire i propri riferimenti, e servirà a chiunque vorrà per condividere indirizzi, telefono e contatti oltre che idee e proposte. E’ previsto uno spazio per i riferimenti personali ma anche quelli di organizzazioni/enti/istituzioni di cui si fa parte, che si rappresentano o che è possibile segnalare.

Sempre nelle discussioni introduttive si sono menzionate alcune opportunità e bandi attivi e la possibilità di poterne approfittare. Si è fatta avanti una organizzazione in particolare, APG (Agenzia per la Promozione dei Giovani) e che si è proposta per fare da “contenitore” formale per possibili idee ed iniziative. Ben venga questa come ogni altra idea correlata; potremmo anche fare un incontro ad hoc su argomenti del genere. Ho comunque sottolineato quanto sia bene continuare anche sul “know-how” per trovarci sui concetti e sui princìpi prima che fiondarci sui bandi, altrimenti non avremmo fatto nulla di nuovo rispetto a quello che c’era già, e invece abbiamo la possibilità di fare qualcosa di diverso, un passo alla volta.

Successivamente ho presentato le slide sul tema vero e proprio della giornata: “Educazione”, che sono raggiungibili attraverso questo link. E’ stata una presentazione appassionata perchè il tema si presta bene ad approfondimenti, rispetto all’importanza di questo tema rispetto a tutti gli altri. Il contributo di Mariateresa Ariniello è stato ricco e qualificato, come approfondimento metodologico della EDU e dell’importanza che riveste nel voler affrontare le politiche giovanili in sé.

Ora, al netto di quanto faremo nei gruppi di lavoro, ci rivedremo online nel 2021. Prima di allora credo che ci confronteremo nei gruppi tematici per lavorare su aspetti specifici e sul prossimo da farsi.
Continuiamo a procedere sulla strada delle Politiche Giovanili e dell’Educazione ai Diritti Umani; il punto dove arriveremo dipende solo da noi.

Categorie
Diario di bordo

Buona la prima!

E’ stato un modo pratico e diretto per celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti Umani, per questo gruppo che non ha una vera e propria identità ma è già bello nutrito… e cresce!

Ho presentato delle slide sull’idea generale e sui suoi obiettivi, che è possibile reperire a questo link, e l’incontro è stato utile a coordinarci sul da farsi.

Ho predisposto il da farsi su di una jam board in cui sarà possibile cominciare a condividere propositi ed operatività.

E questo è il piano di incontri previsto, con i temi da affrontare:

  • 10 Dicembre 2020: Giornata Mondiale dei Diritti Umani
  • 17 Dicembre 2020: Educazione
  • 7 Gennaio 2021: Partecipazione
  • 14 Gennaio 2021: Informazione
  • 21 Gennaio 2021: Media Literacy
  • 28 Gennaio 2021: Non-Formal Education
  • 4 Febbraio 2021: Project Management

Sarà una strada bella intensa, ma da che era solo un sogno… adesso è cominciata!

image_pdfimage_print